Servizi Segreti USA lanciano un Hub contro il crypto crimine

I Servizi Segreti degli Stati Uniti hanno da poco annunciato di aver realizzato un Hub volto a sensibilizzare i cittadini sul tema delle criptovalute.

Secondo il sito web dei Servizi Segreti, scopo dell’Hub è quello di riportare notizie sul loro operato volto a combattere i crimini finanziari. Il progetto viene chiamato Cryptocurrencies Awareness Hub. In particolare, si parla di quei crimini finanziari legati al mondo delle criptovalute. Ovvero, qualsiasi uso illecito delle criptovalute diventerà di competenza dei Servizi Segreti.

“The new website will feature the latest in the agency’s work combatting illicit use of digital assets. Also to provide public awareness information on digital asset security and how to ensure it remains secure.”

Per spiegare la loro missioni, i Servizi Segreti hanno anche pubblicato un video. 

Secret Service: Safeguarding the next generation currency.

Il Crypto Crimine

Le criptovalute sono sempre meno utilizzate per svolgere attività illecite. Questo a discapito di quello che molte persone credono. Un nuovo report di Chainalysis riporta comunque attività criminali. In particolare il fatto che ci sono degli indirizzi che stanno nascondendo attraverso le criptovalute il proprio denaro. Si tratta di un valore di circa 25 miliardi di dollari detenuto da 4.068 indirizzi criminali.

Questi, però, rappresentano il 3,7% dei wallet che detengono oltre il milione di dollari in criptovalute.

Comunque, se si considerano il totale dei wallet negli Stati Uniti, le attività illegali stanno diminuendo. Nel 2020 gli indirizzi considerati come criminali rappresentavano lo 0,34% dei wallet. Nel 2021 la percentuale si è ridotta arrivando allo 0,15%.

Infatti, da una parte è vero che le transazioni in criptovalute sono anonime. Tuttavia c’è da sottolineare che queste sono completamente trasparenti e tracciabili. Considerato questo, effettuare attività illegali con le criptovalute non risulta molto conveniente.

I Servizi Segreti non sono contro le criptovalute

Nessuna parola di paura sulle crypto. I contenuti inerenti alle crypto che si possono trovare sul sito web dei Servizi Segreti danno comunque una visione positiva del settore.

“La tecnologia blockchain ha favorito lo sviluppo di molti settori, specialmente nel mondo finanziario. Il nostro modo di investigare i crimini finanziari deve stare al passo con il progresso e i nuovi strumenti tecnologici.”

Si tratta quindi di un processo derivante semplicemente dalla necessità di stare al passo con l’innovazione. Dopo tutto, la creazione dell’Hub sta avvenendo dopo l’istituzione della Task Force contro il crimine informatico.

La fondazione di questa Task Force è avvenuta sempre da parte dei Servizi Segreti, circa due anni fa. Già all’epoca avevano ammesso che i crimini finanziari e il cyber-crimine sono le due facce di una stessa medaglia.

Stay in the Loop

Get the daily email from CryptoNews that makes reading the news actually enjoyable. Join our mailing list to stay in the loop to stay informed, for free.

Latest stories

- Advertisement - spot_img

You might also like...