Sempre meno Bitcoin disponibili sugli Exchange

La Supply di Bitcoin disponibili su tutti gli Exchange del mondo risulta essere ai valori minimi rispetto a tutto l’anno.

Come riporta The Cryptonomist, infatti, il numero totale di Bitcoin disponibili sugli Exchange risulta essere di solo 1,3 milioni, considerando i 18,9 milioni di Bitcoin attualmente esistenti.

In termini percentuali, solamente il 6,2% dei Bitcoin può essere reperito sugli Exchange.

I Bitcoin persi

Ad aggiungere un ulteriore elemento di scarsità dell’asset, ricordiamo anche che circa  (almeno) 2 milioni e mezzo di Bitcoin sono già considerati persi in quanto, vista la loro movimentazione nulla degli scorsi anni, è probabile che le chiavi private dei relativi wallet in cui erano custoditi siano andate perse.

The Cryptonomist teorizza addirittura che i Bitcoin persi possano arrivare a ben 4 milioni (si tratta di circa un valore pari a 176 miliardi di euro).

L’effetto sul prezzo

Questi valori minimi comportano il fatto che se, nelle prossime settimane, dovesse esserci una domanda abbastanza consistente, in questo periodo di lateralizzazione, il prezzo potrebbe facilmente aumentare. Dopo tanto tempo, considerando anche i valori minimi di scambio sotto il periodo natalizio, possiamo dire che sarebbe sufficiente un aumento di volumi non troppo ingente per far aumentare il prezzo di BTC.

Deposito sugli Exchange

Negli ultimi giorni assistiamo ad un leggero incremento del deposito dei Bitcoin sugli Exchange. Tuttavia, in passato, il deposito di Bitcoin sugli Exchange che anticipava un calo del prezzo è stato decisamente maggiore.

Stay in the Loop

Get the daily email from CryptoNews that makes reading the news actually enjoyable. Join our mailing list to stay in the loop to stay informed, for free.

Latest stories

- Advertisement - spot_img

You might also like...