Relai App Recensione: acquistare Bitcoin

Relai App è un servizio che permette agli utenti di acquistare Bitcoin. Definita come l’applicazione di investimento in Bitcoin più facile da usare, Relai è apprezzata anche per la privacy che fornisce agli utenti. Relai App, una recensione non si poteva non farla.

Relai è una azienda fondata nel 2019 da Julian Liniger e Adem Bilican con sede a Zurigo in Svizzera. Come riportano i loro dati aziendali da allora, oltre 30.000.000 EUR/CHF sono stati investiti in Bitcoin tramite Relai.

Relai si fonda con la convinzione che Bitcoin sia il modo migliore per risparmiare denaro e creare ricchezza nel 21° secolo e che tutti dovrebbero avere un facile accesso ad esso. La semplice e intuitiva app di investimento solo Bitcoin consente a chiunque in Europa di acquistare e vendere Bitcoin in pochi minuti, senza la necessità di registrazione, verifica o depositi.

Relai App Recensione – Privacy

Abbiamo apprezzato tantissimo questo servizio vista l’effettiva intuitività dello stesso. Ma l’aspetto più interessante è l’assenza di necessità di complesse procedure KYC. Le procedure di registrazione, infatti, non sono come quelle negli altri Exchange Centralizzati. Questi, per poter essere utilizzati, richiedono all’utente una serie di dati personali come nome, cognome, data di nascita e indirizzo di residenza.

Relai richiede all’utente questi dati, insieme a nazionalità, numero di telefono e residenza fiscale. Ma questo vale solo per gli utenti che vogliono fare un acquisto che supera il limite giornaliero di 900 euro.

Come riportato sul loro sito web, quindi, il processo di verifica non è opzionale per gli utenti che vogliono acquistare Bitcoin in modo illimitato.

L’unica che Relai chiederà è l’IBAN da cui arrivano i fondi che verranno automaticamente convertiti in Bitcoin.

In questa pagina vedete direttamente come si svolge la raccolta delle informazioni da parte dell’azienda.

Servizio Non Custodial

Una funzionalità interessante dell’applicazione è che si integra direttamente con la funzionalità non custodial. Quindi, gli euro che mandate su Relai si convertono direttamente in Bitcoin. Questi si costodiscono direttamente nel wallet sotto controllo dell’utente, ovviamente dopo l’impostazione delle chiavi private a 12 parole.

È anche possibile impostare dei piani di accumulo automatici che permettono all’utente di riempire poco per volta il proprio wallet non custiodial di BTC in modo privato e sicuro.  

Anche da questo punto di vista, il funzionamento è molto diverso rispetto agli Exchange Centralizzati. In questi casi l’utente invia i fondi sul CEX, e poi l’utente decide se e come investirli in Bitcon o altre criptovalute.

Costi

I costi non sono da considerare bassi, visto che il servizio prevede commissioni pari al 2%. Tuttavia, se anziché un acquisto una tantum si sceglie di impostare, ad esempio, un piano di risparmio mensile, le commissioni si riducono allo 1,5%.

E non solo. Come si vede nella schermata, al momento dell’acquisto (o dell’impostazione del piano di accumulo) è possibile inserire un codice di riferimento. Inserendo il codice di riferimento è possibile risparmiare un ulteriore 0,5% di commissioni, arrivando ad un totale del 1%.

Il codice di riferimento altro non è che un referral code. Quindi se conoscete qualcuno che ha già l’applicazione, potete scambiarvi il codice per avere mutuo vantaggio economico.

Condividere il proprio codice di riferimento, simmetricamente, permette di incassare lo 0,5% dell’acquisto di chi lo ha utilizzato.

Il codice di riferimento di Crypto Flave

Se siete interessati ad usare Relai e se volete supportare questo blog di notizie, potete usare il seguente codice di riferimento:

CFLAVE

Relai App Recensione – Nota: questo non è un articolo sponsorizzato

Stay in the Loop

Get the daily email from CryptoNews that makes reading the news actually enjoyable. Join our mailing list to stay in the loop to stay informed, for free.

Latest stories

- Advertisement - spot_img

You might also like...