Le migliori Criptovalute da tenere d’occhio a Febbraio

In questo momento in cui non siamo ancora totalmente convinti riguardo alla direzione che il mercato crypto vuole prendere, vediamo quali sono le migliori criptovalute da tenere d’occhio questo mese. Il mondo delle criptovalute sta abbondando di notizie estremamente positive derivanti dal settore privato del business e anche da governi come Russia e India.

In questa fase un po’ di incertezza arriva dagli Stati Uniti. A quanto pare, la Casa Bianca sta preparando un ordine esecutivo riguardo alle criptovalute. Secondo Biden, le criptovalute vanno analizzate molto meglio. Avendo a che fare con il mondo delle transazioni internazionali, ha etichettato la questione come un tema di sicurezza nazionale. Vorrà dire che una prossima regolamentazione è vicina? E sarebbe una regolamentazione ben studiata o qualcosa che trascinerà giù il mercato per un po’? Questo ancora non lo sappiamo, in quanto queste informazioni sono basate solo su indiscrezioni.

Ma, nonostante questi rumors, vediamo su quali asset portrebbe essere saggio concentrarci, dando sempre la priorità al valore intrinseco di un progetto.

Bitcoin

Bitcoin tra le migliori criptovalute. Semplice e facile da ricordare. Banale da dire, forse. O forse no. In un contesto in cui il mero spirito speculativo domina a fasi alterne questo tipo di mercato, è bene non dimenticarsi dei fondamentali di Bitcoin.

Fidelity ha recentemente pubblicato un report in cui definisce Bitcoin come fondamentalmente diverso rispetto a tutti gli altri asset, anche quelli considerati in qualche modo simili. Infatti, se da una parte le Altcoin sono “normali” investimenti risk-on, Bitcoin è, piuttosto, un bene monetario innovativo.

Come riportato più volte, il numero di Bitcoin sugli Exchange sta continuando a scendere, facendo pensare che, forse, il Bear Market non sia così vicino come molti si aspettano. Inoltre, i dati dimostrano che anche le istituzioni stanno continuando ad acquistare Bitcoin.

Solana

Criticata da molti per i down delle rete e per la sua dubbia decentralizzazione, Solana ha sicuramente del potenziale ancora inespresso, soprattutto dopo i forti ribassi, in termini di prezzo. Solana Labs, tra l’altro, ha appena annunciato un aggiornamento del network che dovrebbe incrementare le sue performance.

Altro elemento importante da considerare è che sembra che OpenSea stia lavorando per supportare gli NFT di Solana. Se questo accadesse veramente, Solana vedrebbe arrivare nel proprio network una grande quantità di liquidità aggiuntiva.

Come riporta Coindesk, inoltre, presto i tokens di Solana inizieranno ad essere listati su Coinbase. Potrebbe essere interessante, quindi, tenere d’occhio l’intero ecosistema di Solana.

Avalanche

L’ultimo quarter di Avalanche si è concluso con grosse soddisfazioni registrando 475.000 transazioni al giorno. Complice di questo sono ovviamente le basse fee richieste agli utenti per poter utilizzare il network. Ma non si tratta solo delle commissioni basse. Anche Avalanche ha inziato a bruciare i propri token. Fino ad ora, più di 700.000 token sono stati bruciati. Dinamica che non può che avere un effetto positivo sul prezzo.

Inoltre, sempre più diverse DApp approdano nell’ecosistema Avalanche, dimostrando che il team continua ad innovare e, di nuovo, che il network viene utilizzato moltissimo.

Trader JOE

Il Token JOE era cresciuto molto negli ultimi mesi ma il suo potenziale continua a crescere. Continuano ad arrivare aggiornamenti sia per quanto riguarda la Tokenomics che per le nuove applicazioni. Hanno recentemente lanciato Rocket JOE, una sorte di exchange decentralizzato con la possibilità di fare attività di farming. Sarà inoltre possibile mettere in staking i token JOE e guadagnare stable coin. Il prezzo del token, tra l’altro, è significativamente più basso rispetto al suo massimo storico (circa -70%).

Kadena

Kadena è una nuova competitor di Ethereum nato di recente. Un progetto che, quindi, presenta un livello di rischio più alto. No, non vogliamo parlare dell’ennesimo “Ethereum killer”, ma è possibile che la sua tecnologia non passi inosservata. Si tratta di una blockchain Proof of Work per garantire una maggiore sicurezza del network. Kadena punta proprio ad avere la stessa sicurezza di Bitcoin, ma presentando costi di transazione molto marginali. Inoltre, il consumo energetico derivante dalla convalida dei blocchi rimane costante all’aumentare della domanda. Fondamentalmente, Kadena vuole risolvere tutti i limiti delle attuali blockchain.

Kadena può vantare una prestigiosa lista di partner tra cui Cosmos, Polkadot, Terra, Ledger e Coinbase. Le blockchain citate, saranno prossimamente supportate da Kadena che rientra,tra le migliori criptovalute, se non altro, da seguire.

Clicca qui per visualizzare la Road Map di Kadena.

Stay in the Loop

Get the daily email from CryptoNews that makes reading the news actually enjoyable. Join our mailing list to stay in the loop to stay informed, for free.

Latest stories

- Advertisement - spot_img

You might also like...