Lightning Network: cos’è e come funziona

Il Lightning Network è un Layer 2 di Bitcoin. Si tratta di un layer che è stato pensato per risolvere due problematiche principali per Bitcoin. Stiamo parlando, fondamentalmente, della sua lentezza e del fatto di costituire una rete piuttosto costosa per effettuare le transazioni.

Parliamo di Layer 2 in quanto è un canale alternativo alla blockchain di Bitcoin, ma su di essa basato.

La blockchain è infatti costituita da blocchi e ogni blocco nella rete di Bitcoin viene creato ogni 10 minuti circa. Ogni blocco, tra l’altro, ha sempre contenuto dalle 2000 alle 3000 transazioni. Per assicurarsi di entrare velocemente nei blocchi e vedere la propria transazione eseguita sulla rete Bitcoin, potrebbe essere necessario pagare fee elevate.

L’arrivo di Lightning Network

Con Lightining Network, invece, le transazioni sono immediate. Il costo per ogni transazione ammonta, tra l’altro, a pochi millesimi di dollaro o euro. Questo è reso possibile dal fatto che tali transazioni non passano direttamente attraverso la blockchain di Bitcoin. Con questo Network, quindi, sarebbe anche possibile effettuare transazioni con importi molto bassi, senza rischiare che le fee superino l’importo.

Come utilizzare Lightining Network

Per utilizzare Lightning Network e valorizzarlo per ricevere o inviare Bitcoin passa attraverso l’apertura di un relativo canale. L’apertura di un canale Lighting Network – che è basato sulla blockchain di Bitcoin – avviene proprio attraverso una transazione in BTC. Le transazioni future avverranno, invece, off-chain, direttamente tra le parti che vogliono scambiare valore.

È bene specificare che i Bitcoin che vogliamo utilizzare (inviare) attraverso Lightning Network devono essere depositati sul network stesso. In pratica, non basta che i BTC siano depositati sul wallet. Inoltre, l’unico modo per depositare nuovamente i BTC sul wallet, è quello di chiudere il canale.

Risulta quindi conveniente depositare sul Lightning Network solo i Bitcoin che si desiderano spendere.

Per fare un esempio, ci sono wallet come Electrum che sono già compatibili con Lightning Network. Su Electrum esiste infatti una sezione dedicata ai canali. La procedura guidata permette di aprire il proprio canale Lightning.

Un altro wallet compatibile potrebbe essere Blue Wallet. In questo caso è possibile creare un wallet Bitcoin con cui alimentare il wallet Lightning direttamente collegato. Altri esempi sono Bitlum (estensione Chrome) e Tippin.

Aumento della Privacy

Inoltre, le transazioni che avvengono sul Lighting Network non vengono direttamente trascritte sulla blockchain. Questa implica un notevole aumento della privacy. Essendo l’apertura del canale una transazione sulla blockchain, questa rimarrà l’unica operazione visibile su di essa. Lo stesso discorso vale per la chiusura del canale.

Stay in the Loop

Get the daily email from CryptoNews that makes reading the news actually enjoyable. Join our mailing list to stay in the loop to stay informed, for free.

Latest stories

- Advertisement - spot_img

You might also like...