Cardano cos’è e come funziona la blockchain accademica

Cardano cos’è e come funziona? Il progetto di Cardano è oggetto di sentimenti ed attese caratterizzati da alti e bassi. Una blockchain a volte tanto lodata, a volte tanto criticata. Le critiche sono aumentate soprattutto negli ultimi mesi vista la delusione di alcuni investitori sull’andamento del prezzo. Anche se, a proposito di questo, forse non ci sarebbe da essere troppo duri con una criptovaluta (ADA) che registra un +300% in un anno.

Cardano cos’è

Cardano cos’è? Si tratta di una blockchain di terza generazione basata sulla Proof of Stake. Si tratta quindi di una blockchain piuttosto sicura e che presenta costi energetici relativamente bassi.

Il fondatore Charles Hoskinson, che tra l’altro è stato uno dei primi fondatori di Ethereum, ha voluto sviluppare il progetto seguendo un elevatissimo approccio scientifico.

Nonostante la Proof of Stake sia già efficiente, il team di Cardano vuole anche sviluppare un Layer 2, Hydra, per incrementare ulteriormente la scalabilità del network. Queste tecnologie verranno presto impiegate per introdurre smart contract estremamente scalabili. Ad ogni modo, i use cases di Cardano sono potenzialmente molto numerosi, in quanto Cardano risulterebbe essere semplicemente la base per creare diverse applicazioni.

La blockchain non è ancora operativa ma, d’altra parte, il progetto punta molto in alto. C’è chi pensa che questa attesa premierà il progetto e chi pensa che arriverà sul mercato troppo tardi.

La crescita degli ultimi giorni di Cardano

Due giorni fa Cardano ha raggiunto il secondo posto tra le blockchain in termini di volumi di transazioni con un valore della giornata di oltre 4 miliardi.

Piuttosto divertente, e forse per molti inaspettata, la risposta degli utenti a Vitalik Buterin ad un suo sondaggio. Quando ha chiesto loro quale crypto si sarebbero immaginati che potesse rappresentare l’80% delle transazioni e risparmi del mondo, in uno scenario in cui Ethereum non esiste, la community ha risposto proprio ADA.

Tweet di Vitalik Buterin

Il recente hype verso Cardano, comunque, è probabilmente dovuto all’entusiasmo verso il tanto atteso lancio di SundaeSwap con cui Cardano entra nel mondo della DeFi. Si tratta di un grandissimo milestone di Cardano dopo il lancio degli NFT.

SundaeSwap verrà lanciato domani, giovedì 20 Gennaio. Finalmente la community sarà quindi in grado di usare l’Exchange Decentralizzato ed operare con il Yield Farming. Sarà sicuramente interessante osservare il volume di transazioni. C’è già chi pensa che Cardano non sarà in grado in gestire la mole di attività che vedremo nei prossimi giorni.

Altri sviluppi di Cardano

Non solo SundaeSwap. Il 2022 sarà un anno pieno per l’ecosistema. Assisteremo probabilmente al lancio di VyFinance, un’altra piattaforma DeFi user-friendly incentrata sulla generazione di un passive income derivante dallo staking.

Presto anche il lancio di Ardana, la stablecoin di Cardano, che ha recentemente siglato una partnership con Near Protocol per favore il bridging tra le due reti.

Su Cardano è arrivato anche il Metaverso, in particolare con il progetto Pavia. Con il lancio, questo metaverso ha messo a disposizione 100.000 terreni virtuali di cui, però, il 60% era già stato rilasciato in pre-vendita negli ultimi mesi del 2021.

Stay in the Loop

Get the daily email from CryptoNews that makes reading the news actually enjoyable. Join our mailing list to stay in the loop to stay informed, for free.

Latest stories

- Advertisement - spot_img

You might also like...