Apple criptovalute e pagamenti: il nuovo servizio

Apple e criptovalute. Finalmente si la Mela si sta aprendo.  Anche se sembra che Apple non detenga asset digitali come investimento il suo CEO, Tim Cook, aveva recentemente ammesso di detenere delle posizioni. Cook aveva infatti dichiarato che lui possiede personalmente delle criptovalute. In una intervista le ha definite come una buona strategia di diversificazione del proprio portafoglio.

Tim Cook ha sempre affermato, inoltre, che Apple non pianifica di investire direttamente in criptovalute. Questo perché presume che chi investe in Apple non voglia essere esposto al mercato crypto. Questa dichiarazione aveva scoraggiato alcuni che avevano tratto subito la conclusione che, in qualche modo, Apple volesse prendere le distanze dal mondo crypto. In effetti, queste affermazioni si combinavano con il fatto che Apple non offrisse alcun servizio legato alle criptovalute. Eppure, anche se giusto un paio di mesi fa Tim Cook affermava che lo sviluppo di progetti legati alle criptovalute non era nei piani immediati, ora le cose potrebbero cambiare.

Apple, criptovalute con iPhone?

Nella giornata di ieri, Apple ha ufficialmente annunciato lo sviluppo di una nuova funzionalità per iPhone. Questa funzionalità si chiama Tap to Pay e consentirebbe all’iPhone di diventare un vero e proprio device di pagamento.

L’annuncio di Apple spiega che presto i business saranno in grado di ricevere pagamenti contactless usando i loro smartphone grazie alla tecnologica NFC (Near Field Communication). L’annuncio, inoltre, specifica che questo servizio sarà esteso vero Apple Pay, carte di credito, carte di debito e, infine, altri wallet digitali. Questo implicherebbe che, quanto meno, carte come quelle di Crypto.com, Coinbase o Binance potrebbero diventare compatibili con i servizi Apple. Poi, magari, scopriremo che quei pagamenti possono essere effettuati direttamente in criptovalute. Un’altra opzione è una via di mezzo: la possibilità di pagare direttamente in criptovalute mentre il venditore riceve il corrispettivo in dollari (o qualsiasi valuta fiat).

“Apple today announced plans to introduce Tap to Pay on iPhone. The new capability will empower millions of merchants across the US. From small businesses to large retailers, to use their iPhone to seamlessly and securely accept Apple Pay, contactless credit and debit cards, and other digital wallets through a simple tap to their iPhone. No additional hardware or payment terminal needed.”

La Partnership con Stripe

In questo annuncio Apple specifica anche che Stripe sarà la prima piattaforma ad offrire la funzionalità su iPhone. Stripe è un fornitore di software che permettono alle aziende di effettuare e ricevere pagamenti online. L’azienda, giusto l’anno scorso, aveva costituito un team focalizzato sullo sviluppo di progetti in ambito crypto. Aveva inoltre affermato di assumere persone per “costruire il futuro dei pagamenti nel Web3”.

Quindi, da quanto si evince dall’annuncio, solo i professionisti iscritti a Stripe potranno beneficiare di questo servizio. Sarebbe molto curioso osservare se i piani di iscrizione alla piattaforma dovessero aumentare o meno. Oltre a Stripe, comunque, Apple potrebbe presto stringere accordi con altri portali simili.

“Apple will work closely with leading payment platforms and app developers across the payments and commerce industry to offer Tap to Pay on iPhone to millions of merchants in the US.”

Stay in the Loop

Get the daily email from CryptoNews that makes reading the news actually enjoyable. Join our mailing list to stay in the loop to stay informed, for free.

Latest stories

- Advertisement - spot_img

You might also like...